Assisi Station – porte aperte sui locali del Progetto BO

Assisi Station – porte aperte sui locali del Progetto BO

L’Associazione di Promozione Sociale VI.VA. Partecipazione e Solidarietà ONLUS ha aperto le porte del magazzino della stazione ferroviaria di Assisi – Santa Maria degli Angeli per presentare il Progetto BO – un Bagaglio di Opportunità, realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Mercoledì 25 settembre i locali adiacenti alla stazione di Assisi si sono animati con la numerosa presenza di amici, curiosi ed estimatori.
Cuore del progetto: il deposito bagagli, il servizio di noleggio di biciclette con bici officina, un Centro attività di Nordic Walking e spazi destinati a diventare zona attiva di cittadinanza per creare un’opportunità di integrazione socio-lavativa a giovani vulnerabili a causa di difficoltà nella salute mentale, contribuendo a creare nuovi servizi nel territorio di Assisi e valore aggiunto al contesto sociale.
Attualmente i locali della stazione si presentano come una scatola vuota e inutilizzata, penalizzando, tra l’altro, il decoro del contesto urbano circostante.
A ottobre l’avvio della riqualificazione, i locali diventeranno un luogo di aggregazione giovanile con adeguato supporto educativo e relazionale, sede di iniziative di auto-mutuo-aiuto, promozione turistica e scambi culturali.
Insieme all’Aps VI.VA onlus, partner del Progetto BO sono le Proloco di Santa Maria degli Angeli e di Assisi, l’UNPLI Regionale, la Scuola di psicoterapia Gaetano Benedetti e la Scuola Italiana di Nordic walking, sezione di Perugia.

La presentazione del Progetto è stata preceduta dalla S. Messa celebrata da Padre Stefano Albanesi ofm, durante l’omelia è stato forte il richiamo allo “stile di S. Francesco”, al servizio dei fratelli e della comunità.

Per l’occasione, i ragazzi del Progetto BO hanno fatto “parlare i muri” con fotografie, murales e dipinti per raccontare l’avventura che stanno vivendo.

Il Presidente di VI.VA. Partecipazione e Solidarietà, dott. Luigi Marini, ha ricordato la mission che anima l’Associazione: “essere corrente viva di partecipazione e solidarietà” per la promozione del benessere e della salute mentale, valori inestimabili per l’intera collettività e per il tessuto sociale.

“Questo progetto ha la forza della sostenibilità e dell’innovatività” ha sottolineato il Sindaco di Assisi, Ing. Stefania Proietti, nel suo intervento. Si tratta di un’esperienza di innovazione sociale importante e all’avanguardia, in grado di attivare un vero welfare di comunità dove tutti, associazioni, Istituzioni e cittadini possono creare valore aggiunto per il territorio. Un Grazie alla fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per aver capito le potenzialità di questo progetto e per averlo sostenuto.

Molto ci ha fatto riflettere il Dott. Giampiero Bianconi, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Con simpatia e confidenza ci ha donato la “regola delle 3 U”, regola che, fin da ragazzo lo ha guidato nel suo percorso di vita. Umanità, Umorismo e Umiltà: ecco il segreto per affrontare le sfide.
Prima del brindisi finale, un momento di condivisione concreta: la Scuola Italiana Nordic Walking, nella persona della Master trainer Paola Baldassarri, ha donato al Progetto BO i bastoncini da nordic certificati, come attestato di stima e di buon augurio.

Il Progetto BO è stato accreditato al Toward the Economy of Francesco, in vista dell’evento mondiale di marzo 2020 che vedrà convocati ad Assisi giovani economisti, imprenditori, scienziati ed operatori del sociale per riflettere insieme al Papa su un nuovo modo di fare economia, l’ “economia di Francesco”.

Condivisi su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.